Wildfire Italia – Fuoco Selvaggio

'Per un mondo libero da armi nucleari' perchè chiunque ha nozione e coscienza di che cosa vuol dire un'esplosione nucleare si rende conto che disporre di migliaia di ordigni nucleari è stupido

Archive for the ‘Stampa’ Category

Per la prima volta un italiano a capo del ‘Comitato Onu per il disarmo’

Posted by albagiorgio su 5 marzo 2010

Per la prima volta un italiano
a capo del ‘Comitato Onu per il disarmo’

di Giampaolo Pioli e Valeria Robecco

Si è conclusa la ‘tre giorni’ dell’organismo di consulenza che dovrà fornire indicazioni a Ban Ki-moon. “Con Obama svolta nella politica di non proliferazione”. E il tre maggio i grandi del mondo si incontreranno per il riesame del ‘Trattato’.

Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

NEW YORK – Il 3 maggio a New York il segretario generale dell’Onu avvierà insieme ai grandi del mondo un riesame del `Trattato di Non Proliferazione`. Per la prima volta sarà un italiano, l’ambasciatore Carlo Trezza, a presiedere il `Comitato del disarmo`, l’organismo consultivo delle Nazioni Unite incaricato di fornire raccomandazioni in materia.

Incontrando i giornalisti italiani a poche ore dalla `tre giorni` del Comitato Onu, Trezza ha sottolineato l’importanza della nuova politica Obama. “Con l’arrivo alla Casa Bianca del nuovo presidente, che ha inserito il disarmo nucleare tra i suoi obiettivi – dice – c’è stata una svolta significativa nell’atteggiamento statunitense, molto più aperto rispetto al passato”. “Anche Ban Ki-moon appare molto sensibile sul tema – aggiunge Trezza, che conosce da tempo il segretario Onu essendo ex ambasciatore a Seul – Recentemente ha presentato un piano per il disarmo e dal riesame si aspetta un impegno rinnovato alla non proliferazione e alla diminuzione degli arsenali. Ci siamo incontrati a pranzo qualche giorno fa e mi ha confermato quanto aveva già detto durante il briefing al Palazzo di Vetro. Ritiene fondamentale il ruolo delle Nazioni Unite e del Comitato che presiedo”.

“Sono pienamente d’accordo con il segretario generale – ha detto l’ambasciatore – la nostra imparzialità istituzionale e l’essere esterni alla tribuna politica dei singoli stati è una grande risorsa nell’affrontare tematiche critiche come questa. Non dimentichiamo l’importanza del Ntp – continua – Anche se imperfetto è riuscito ad evitare quello che l’allora presidente Americano John Kennedy viveva come un incubo: la prospettiva di una quarantina di potenze nucleari. Oggi se si escludono le cinque superpotenze autorizzate dal trattato (Usa, Cina, Inghilterra, Russia e Francia), ne rimangono al massimo quattro, nessuna delle quali ha aderito al trattato”.
L’Ntp, entrato in vigore nel 1970, viene riesaminato ogni cinque anni e ad oggi conta l’adesione di 189 stati.
Tra i `Pilastri` del Trattato: non proliferazione, disarmo e uso pacifico dell’energia nucleare. Ed è proprio su quest’ultimo che punta l’Iran per ottenere la possibilità di arricchire l’uranio in loco, sostenendo che si tratta esclusivamente di nucleare civile.

In attesa della ‘prova del fuoco di New York’ Stati Uniti e Russia stanno negoziando il rinnovo del `Trattato Start I` sulle armi strategiche, scaduto il 5 dicembre scorso. I responsabili diplomatici dei due paesi Hillary Clinton e Serghei Lavrov lavorano a testa bassa per raggiungere un accordo al più presto. “E’ essenziale che questo riesame porti risultati concreti – ha detto Trezza a Roma nei giorni scorsi – Per scongiurare un altro `fallimento` come quello dell’ultima conferenza del 2005 sarebbe importante che Usa e Russia entro maggio trovassero un punto d’incontro. I diplomatici e i Presidenti dei due paesi si stanno impegnando molto in tal senso, mi auguro si arrivi presto ad una soluzione. Sarà un anno critico e molto delicato per quanto riguarda il problema del disarmo. Nella nostra agenda alle Nazioni Unite l’obiettivo prioritario è di riuscire ad applicare efficacemente i tre punti cardine dell’Ntp per arrivare ad una situazione di pace e sicurezza internazionale”.

Giampaolo Pioli, Valeria Robecco

Fonte: http://quotidianonet.ilsole24ore.com/esteri/2010/02/27/297861-prima_volta_italiano.shtml

Posted in Articolo Media, Stampa | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Il nuovo Ministro degli Esteri del Giappone: no all’uso di armi nucleari

Posted by albagiorgio su 24 settembre 2009

Estratto dall’intervista al nuovo Ministro degli Esteri giapponese, Katsuya
Okada (Partito Democratico del Giappone) – Traduzione dal Giapponese all’inglese di Philip White, del Citizens’ Nuclear Information Center. Traduzione da inglese in italiano su questo blog.

(Conferenza Stampa Inaugurale del Ministro degli Esteri, 17 Settembre  2009)

http://nettv. gov-online. go.jp/prg/ prg2758.html

Domanda posta dal giornalista del quotidiano Sankei Shimbun

“Relativamente al miglioramento delle relazioni tra gli Stati Uniti d’America e il Giappone, in passato Lei ha detto che il Giappone dovrebbe chiedere agli Stati Uniti di fare una dichiarazione di non-primo-uso di armi nucleari. Come specificamente Lei intende procedere su questo punto? Quali sono i suoi punti di vista sulle ansie che la dichiarazione di non-primo-uso degli USA possa ridurre la fiducia nella deterrenza?”

Risposta del Ministro degli Esteri Katsuya Okada

“Il filo del mio argomento è stato di mettere in discussione che le nazioni le quali dichiarano la loro volontà di fare uso per prime di armi nucleari possano avere alcun diritto di parlare di disarmo nucleare, o di non proliferazione nucleare, in particolare di non proliferazione.

Da questa prospettiva, quello che io ho detto è che il primo-uso di armi nucleari non dovrebbe essere accettato. Io sono consapevole che esiste una varietà di punti di vista all’interno del Ministero degli Affari Esteri. Io spero di discutere della tematica con i funzionari del Ministero. Comunque, per quanto mi riguarda, non importa chi tu sia, non è possibile vedere che alcuno possa raggiungere altra conclusione. Io non credo che la deterrenza ne risulterebbe indebolita come risultato.”

Posted in Articolo Media, Fonte ufficiale, Governo, Info, Online, Stampa | Leave a Comment »